fbpx Skip to content
Análisis de artículos de limpieza

Come lavare cuscini?

I migliori consigli e trucchi fatti in casa per lavare i cuscini in modo semplice e rapido

Il riposo è un pilastro fondamentale del nostro stile di vita odierno. Ecco perché investiamo il denaro e il tempo necessario per avere un buon letto, il materasso perfetto e naturalmente il miglior cuscino per il collo.

Sul mercato abbiamo a nostra disposizione tutti i tipi di materiali con cui sono realizzati i cuscini, dalle classiche piume all’ultima generazione di materiali sintetici come il viscoelastico o il lattice.

E’ altrettanto importante scegliere il cuscino che ha le caratteristiche ideali per ogni persona, così come saperlo lavare correttamente per non danneggiarlo e mantenere più a lungo le sue condizioni.

Né possiamo ignorare che le condizioni igieniche sono una parte importante del riposo. Se non puliamo bene i cuscini possono essere al centro dell’attenzione di acari e batteri che non solo influenzeranno il sonno ma anche la nostra salute.

Se volete sapere come lavare un cuscino a casa, in modo che duri più a lungo e svolga la sua funzione come dovrebbe essere, ecco alcuni consigli e trucchi.

 

Come lavare i cuscini viscoelastici.

No. 1
HEISHOP Cuscino per lettino per animali, Resistente ai graffi e ai morsi, stabile, per cani e Gatti,...
Il cotone PP ad alta resilienza viene utilizzato nel rivestimento, che è stabile, caldo e confortevole in inverno e ti rende felice

L’imbottitura viscoelastica, o memory foam, si adatta perfettamente alle forme ed è una delle più richieste per i vostri cuscini. Si tratta di un materiale molto confortevole con la rigidità necessaria per evitare posizioni errate che causano lesioni.

Tuttavia, è molto delicato quando si tratta di pulire perché, per cominciare, in nessun caso possiamo metterlo in lavatrice o nell’asciugatrice, perché finirà in pezzi. Dovremo ricorrere a sistemi meno invasivi.

In ogni caso, non è consigliabile aspettare di lavarlo solo quando è stato macchiato puntualmente o quando genera qualche tipo di cattivo odore. Dobbiamo pulirli di tanto in tanto per evitare la comparsa di funghi e acari.

Per lavare un cuscino viscoelastico, la prima cosa da fare è rimuovere il coperchio e lavarlo normalmente seguendo le istruzioni riportate sull’etichetta.

È IMPORTANTE SCEGLIERE UNA BUONA COPERTURA, SE POSSIBILE TRASPIRANTE E IMPERMEABILE

Se non abbiamo una macchia importante o un odore molto sgradevole, basta mettere il cuscino al sole e lasciarlo arieggiare per qualche ora.  Il calore farà tutto il lavoro eliminando i batteri. Poi passiamo l’aspirapolvere in modo che non ci siano tracce di polvere.

Se c’è stata una fuoriuscita è importante agire con distinzione e drenare il più presto possibile tutto il liquido che ha assorbito il cuscino. Per cui premeremo e passeremo un asciugamano asciutto per assorbire il liquido. Poi la asciughiamo al sole.

Nel caso in cui vogliamo pulire una macchia giallastra del cuscino, o se persiste un odore sgradevole, possiamo usare un po’ di sapone per lavare i capi delicati. Non vogliamo bagnare il cuscino, basta passare un asciugamano bagnato con un po ‘di sapone e rimuoverlo con un altro asciutto.

Un’altra opzione più fatta in casa è quella di fare una miscela con acqua calda e aceto bianco distillato, a cui è possibile aggiungere qualche goccia di limone per dare un buon colore. Introduciamo questa soluzione in un dispenser a spruzzo in modo da non bagnare troppo la superficie.

Spruzziamo le zone più colpite, strofiniamo bene e lasciamo agire per qualche minuto. Asciugare con un asciugamano o un panno morbido, mettere il bicarbonato di sodio e conservarlo per la notte. Il giorno dopo passiamo l’aspirapolvere per rimuovere lo sporco.

E’ importante sottolineare che in nessun caso dobbiamo rimettere la fodera fino a quando non siamo sicuri che il cuscino viscoelastico sia completamente asciutto, è consigliabile lasciarli all’aperto su una superficie piana, un minimo di 12 ore per asciugare bene.

 

Aloe vera viscoelastica.

string(34) "No results found for your request."

Productos no encontrados.

Questo tipo di cuscini con aloe vera, sono un’ottima opzione per mantenere le condizioni igieniche dei cuscini e migliorare il riposo. L’intero cuscino è ricoperto da un gel a base di aloe vera che apporta benefici alla pelle ed è antibatterico.

Per il lavaggio dobbiamo prendere le stesse precauzioni di qualsiasi cuscino viscoelastico, evitando soprattutto l’umidità che può generare funghi e acari.

 

Come lavare i cuscini in piuma.

I cuscini in piuma, sono una soluzione pratica come l’antica che è giunta ai nostri giorni per la sua morbidezza e comfort. Per mantenerli in perfette condizioni, senza batteri, dobbiamo lavarli due o tre volte all’anno. La buona notizia è che possiamo usare la lavatrice.

Il trucco è che, insieme ai cuscini di piuma, dovremmo mettere le palline da tennis avvolte in calze. In questo modo si evita che le piume si attacchino durante il lavaggio.  Non resta che configurare la lavatrice con un programma di capi delicati.

Quando è il momento di asciugare è anche conveniente farlo all’aperto su una superficie piana, e spostare le piume di tanto in tanto in modo che si separino bene. Ricordate che il coperchio viene lavato separatamente e che dovete sempre guardare le etichette prima del lavaggio.

 

Come lavare i cuscini in lattice.

Il lattice è un materiale molto interessante perché fornisce condizioni ipoallergeniche, igieniche e traspiranti. Questo eviterà la profusione di funghi e acari nei cuscini.

NON DOVREMMO MAI USARE LA LAVATRICE PER LAVARE I CUSCINI IN LATTICE

Dobbiamo lavarlo sempre a mano, altrimenti perderà le sue proprietà e la sua forma che può essere dannosa per il nostro collo. Abbiamo due opzioni.

Il primo sarebbe quello di riempire un grande contenitore, una vasca o il lavandino stesso con acqua fredda e mettere un tappo di sapone da lavare a mano. L’idea è di immergere il cuscino nell’acqua in brevi periodi, senza strofinare. Si consiglia di evitare di piegare o spremere eccessivamente il lattice.

L’altra opzione è quella di immergere un asciugamano in acqua e sapone, scolarlo e lavare i cuscini, interessando le zone dove ci sono più segni di sudore o macchie.  In questo modo possiamo lavare i cuscini senza deformare più del necessario.

Una volta che abbiamo sciacquato tutto il sapone con abbondante acqua, è anche interessante metterlo ad asciugare all’aperto su una superficie piana, ma questa volta deve essere all’ombra, non vogliamo il sole diretto perché il cuscino può essere deformato.

 

Fibra di poliestere.

La fibra di poliestere è un materiale sintetico ampiamente utilizzato come riempitivo per cuscini, perché mantiene le condizioni igieniche evitando la profusione di batteri, funghi e acari. Stiamo parlando della tipica spugna tritata che con il tempo diventa polvere e noi dobbiamo cambiare.

Lavar Almohadas de fibra de poliéter

Questo tipo di cuscini può essere facilmente lavato, sia a mano che in lavatrice, la cosa più importante è leggere le etichette per conoscere le condizioni di lavaggio ottimali. Poi la asciughiamo all’aperto, evitando il sole diretto e in posizione orizzontale.

 

Conoscete i cuscini di semi? Come sono e come lavarli?

Le proprietà che i semi hanno sono ben note, ci forniscono molte sostanze nutritive nella dieta, quello che non sapevamo è che hanno altri usi come essere un magnifico cuscino di riempimento.

Questo tipo di cuscini o cuscini non vengono utilizzati per riposare la testa durante il sonno, ma hanno una funzione terapeutica. I semi si adattano perfettamente all’anatomia del corpo, generando un effetto massaggio rilassante che può aiutare ad alleviare il dolore.

Di solito sono riscaldati per applicare calore alle zone dolorose o per combattere il freddo. Questo aggiunge l’effetto dell’aromaterapia, in quanto alcuni di questi cuscini hanno anche riempitivi aromatici come la lavanda o la camomilla.

E’ anche possibile raffreddare il sacchetto di semi per generare l’effetto opposto, se ad esempio vogliamo utilizzarlo come antinfiammatorio naturale.

Non dovremmo lavare questo tipo di cuscini, perché sarebbe controproducente, poiché rovinerebbe il contenuto di semi. Non possiamo dimenticare che in fondo tutti questi semi sono di origine organica, motivo per cui l’umidità potrebbe generare funghi e batteri.

Per questo motivo, questi cuscini o bustine di semi hanno una copertina spessa che possiamo e dobbiamo lavare ogni tanto. Guardiamo l’etichetta in anticipo, ma di solito si tratta di un normale lavaggio.

 

Come vengono lavati i cuscini in lavatrice?

Abbiamo già visto che è molto fattibile lavare un cuscino a casa, l’unica cosa che dobbiamo prendere in considerazione sono le caratteristiche di ogni materiale e leggere quanto riportato sulle etichette.

¿Se pueden lavar las almohadas en la lavadora?

Per lavare in lavatrice, è ideale avere un caricatore frontale, in quanto i caricatori superiori potrebbero strappare il cuscino. In questo caso dobbiamo mettere i cuscini in posizione verticale in modo che non si danneggino.

Svuotiamo l’aria dai cuscini e la mettiamo in lavatrice. E ‘conveniente che non è molto sciolto, in modo che possiamo lavare due a due a due a condizione che non è troppo stretto. Metteremo un programma di capi delicati, da pulire delicatamente.

Ricordate che per riempire il cestello potete anche mettere palline da tennis avvolte in calze, che miglioreranno anche il lavaggio ed eviteranno che il riempimento sia affollato.

 

E a mano?

Con alcuni materiali non c’è altra scelta se non quella di lavarsi a mano. Ma questo non è un problema perché è molto semplice. Generalmente, un asciugamano umido è sufficiente e passa attraverso le aree sporche fino a quando non sono ben pulite.

Poi basta risciacquare bene e lasciare asciugare all’aperto su una superficie piana in modo che non si deformino. Più a lungo e meglio è.

 

Hai una federa gialla? Quindi devi lavarlo.

Con l’uso quotidiano, le federe acquistano un tono giallastro, perché il nostro grasso corporeo e il sudore si impregna nel tessuto. Per questo motivo è importante lavare regolarmente le coperture.

Il lavaggio del coperchio non ha mistero, lo laveremo come qualsiasi altro capo di abbigliamento, sempre seguendo le istruzioni riportate sulle etichette o dal produttore. Nel caso in cui rimangano gialli, possiamo usare una candeggina commerciale o qualche trucco in più.

Ad esempio, immergere il coperchio in acqua e aceto bianco per mezz’ora prima di metterlo in lavatrice.

Possiamo anche fare la nostra candeggina (ricordate di usare guanti e misure precauzionali con questi prodotti), diluendo in 3 litri di acqua, mezza tazza di succo di limone e una tazza di perossido di idrogeno.

Poi, in lavatrice insieme al detersivo, introduciamo un tappo per lavastoviglie e un altro con la nostra candeggina fatta in casa. Si può anche aggiungere il sale di boro che si trova in farmacia. Questo lascera’ le maniche di nuovo bianche.

 

* Tutte le immagini utilizzate appartengono a pixabay con licenza Creative Commons o al prodotto consigliato.

0/5 (0 Reviews)

Leggi articolo precedente:
karcher sv7 opinioni

Se stai cercando un articolo che combina l'efficienza del vapore e allo stesso tempo aspira lo sporco. Anche

Chiudi