fbpx Skip to content
Análisis de artículos de limpieza

Come Pulire il Vetro con Vaporetto?

Se volete lasciare le finestre, i tavoli o gli schermi di vetro puliti e non contrassegnati, la cosa migliore che potete fare è pulire le finestre con un pulitore a vapore.

Immaginiamo che già sappiate che la pulizia con i migliori forni a vapore è uno dei sistemi più efficaci e salutari che esistano.

E una delle zone più sporche sono le finestre. Queste aree sono molto inclini ad accumulare sporcizia e lasciano segni e graffi difficili da rimuovere se le puliamo con metodi tradizionali.

Con un pulitore a vapore lascerete le vostre finestre perfettamente pulite, senza quei fastidiosi segni e ciò che è meglio, disinfettato.

 

Passi per pulire i cristalli con un pulitore a vapore.

 

  1. Preparare il pulitore a vapore riempiendo il serbatoio dell’acqua e collegandolo alla rete elettrica da riscaldare.

  2. Con i vapori dobbiamo prendere precauzioni estreme pur avendo l’aspetto di oggetti innocui. Questo è così, dal momento che usano l’acqua ad alte temperature per produrre vapore e questo può arrivare a bruciarci. Si consiglia di utilizzare guanti impermeabili.

  3. Preparare i cristalli prima di iniziare ad utilizzare il pulitore a vapore. Se si tratta di finestre, posatele e appoggiatele su un asciugamano o cartone per evitare che si sporchino o graffino il pavimento con i telai.

  4. Se c’è un ostacolo davanti alle finestre, come tende o persiane, rimuoverle e usarle anche per lavarle.

  5. Dal momento che avete smontato le finestre, cogliere l’occasione per pulire i bordi e i canali in cui si trovano. Far passare il vapore attraverso di loro e poi asciugarli con un panno assorbente. È inoltre possibile utilizzare i giornali per rimuovere l’umidità in eccesso.

  6. Per pulire vetri, paratie e qualsiasi altra superficie, iniziare a cuocere a vapore l’intero vetro dall’alto verso il basso.

  7. Quindi strofinare con un panno in microfibra o mop. Può essere incorporato nel vaporizzatore per rimuovere completamente lo sporco dal vetro.

  8. Rimuovere il vapore in eccesso lasciato sul vetro con una spazzola tergicristallo. Per fare questo, fare continui movimenti verso il basso.

  9. Per evitare graffi, asciugare continuamente la spazzola con un panno asciutto. Con un panno in microfibra pulito e asciutto, rimuovere completamente le ultime gocce d’acqua rimaste sul vetro.

  10. Finire montando le finestre in posizione con le dovute precauzioni e pronto.

 

NOTA: Per facilitare il nostro lavoro e non dover avere diversi accessori per lasciare le finestre pulite, esiste un mercato di lavavetri elettrici che aspira i resti di umidità.

 

Perché pulire i cristalli con un pulitore a vapore?

Abbiamo già mostrato alcuni dei vantaggi che si hanno quando si utilizza un pulitore a vapore rispetto ad altri metodi tradizionali.

Tuttavia, per poter valutare se utilizzare o meno questi dispositivi, nella sezione seguente indichiamo i principali vantaggi e svantaggi che si hanno quando si pulisce un vetro con il vapore.

 

Vantaggi.

  • Potere pulente. Anche se utilizza solo vapore acqueo, sarete in grado di rimuovere le macchie difficili da rimuovere facilmente e senza sforzo.
  • Disinfettante. Praticamente con nessun altro prodotto è possibile eliminare il 99,99% di germi, acari e batteri comuni. E questo senza l’uso di sostanze chimiche che danneggiano direttamente l’utente e l’ambiente.
  • Sono versatili. Oltre a pulire le finestre, con un piumino a vapore è possibile lavare i lavandini, i rubinetti, i divani, i tappeti, i piumoni e quasi tutte le superfici della vostra casa.

 

Svantaggi.

Ci sono pochi inconvenienti per questi oggetti. Tra questi possiamo citare i seguenti.

  • Sono piu’ lenti. Infatti, perché possano produrre vapore, l’acqua deve raggiungere una certa temperatura e perché ciò avvenga dobbiamo aspettare un po’ di tempo. Se, inoltre, la superficie su cui vogliamo lavorare è grande, dovremo ricaricare più volte il serbatoio e attendere che l’acqua si riscaldi nuovamente.
  • Dobbiamo asciugare la superficie. Il vapore può produrre umidità se non lo asciughiamo. Questo può accadere ogni volta che usiamo l’acqua, quindi non è un’esclusiva dei piroscafi.

 

Consigli e trucchi.

Una volta che sapete come pulire il vetro con il vapore, i seguenti suggerimenti vi aiuteranno ad ottenere il massimo dal vostro pulitore a vapore.

  • E’ preferibile utilizzare acqua distillata per riempire il serbatoio. La proporzione di calce sarà più bassa quindi aiuteremo i tubi del vapore che non finiscono per ostruire nel tempo.

  • Il vapore passa a circa 30-40 cm dalla superficie da pulire. In questo modo l’area che saremo in grado di pulire sarà maggiore.

  • Se non siete sicuri che danneggeremo l’area in cui utilizziamo il pulitore a vapore. Provare prima in un’area non visibile per ridurre al minimo questo danno.

  • Si consiglia di non riempire al massimo il serbatoio per evitare pressioni eccessive e fuoriuscite che potrebbero ferirci.

  • Per evitare di macchiare il pavimento o la parete d’acqua, avere sempre un panno asciutto con cui asciugare il vapore in eccesso.

  • Evitare di utilizzare il vaporizzatore in zone dipinte con vernici che possono ammorbidire e staccare, come pareti o finestre di legno.

  • Per le finestre scorrevoli che non possono essere rimosse, assicurarsi di pulire le tende due volte. Prima da un lato e poi dall’altro.

  • Ultimo ma non meno importante. Non utilizzare detergenti o altri prodotti chimici di qualsiasi tipo nel serbatoio in quanto è destinato a contenere solo acqua.

 

Articoli necessari.

Quando si utilizza un pulitore a vapore sul vetro, sono necessari i seguenti elementi.

  • Lavavetriaporeta.
  • Preferibilmente acqua distillata.
  • Panno in microfibra asciutto e pulito.
  • Spazzola tergicristallo del parabrezza.
  • Guanti.

 

Conclusione.

Pulire le finestre di casa vostra con un pulitore a vapore è una buona idea. Dovete essere chiari se non l'avete fatto prima, perché sarete sorpresi dai risultati e da come è facile.

Sappiamo che ci sono ancora molti utenti che purtroppo continuano a utilizzare sostanze chimiche per svolgere questo compito.

Dovete sapere che le sostanze chimiche sono purtroppo molto dannose, sia per l'ambiente che per la vostra salute. Infatti, molte sostanze nocive finiscono per entrare in contatto con l'organismo interno. Questo avviene toccandoti con le mani dopo aver usato queste sostanze in aree come gli occhi o la bocca con le mani o semplicemente inalando i gas che producono.

Se questo non è abbastanza per voi, la pulizia che si ottiene con il solo vapore è incredibilmente buona. Rimuove germi e batteri in un sol colpo e osa rimuovere senza problemi lo sporco più difficile.

Anche nei punti più inaccessibili come le fessure delle finestre, il vapore penetra e le pulisce facilmente.

E una volta pulite le finestre, approfittate dell'occasione per mettere le tende. Perché no? Ora sai come pulire le finestre con un pulitore a vapore in modo efficace e veloce, non hai scuse per non farlo. Speriamo di essere stati d'aiuto per voi.

 

* Tutte le immagini utilizzate appartengono a pixabay con licenza Creative Commons o al prodotto consigliato.

5/5 (1 Review)

Leggi articolo precedente:
Cosa si può pulire con un pulitore a vapore?

I forni a vapore sono ottimi strumenti di pulizia per mantenere la nostra casa libera da sporcizia e

Chiudi